Bertone disse: è manovrabile….

L’ascesa del primo pontefice latino-americano al soglio di Pietro non sia stato così improvviso e casuale come qualcuno aveva detto.

di Marco Tosatti (22/11/2013)

A vari mesi di distanza trapela qualche notizia sull’elezione di papa Bergoglio. Non sul Conclave in sé, ma sui momenti che hanno preceduto l’extra omnes. E da questi frammenti – combinati insieme a cose che già erano emerse – appare come l’ascesa del primo pontefice latino-americano al soglio di Pietro non sia stato così improvviso e casuale come qualcuno aveva detto.

5141fb2b559b3_1004x669Già dagli incontri del pre-conclave ci si muoveva. Non solo il card. Hummes, già Prefetto della Congregazione per il Clero, brasiliano come un altro candidato forte, il card. Scherer; Hummes è stato il “grande elettore” di Bergoglio, ed è apparso al suo fianco alla Loggia per saluti e benedizione dopo l’elezione. Ma anche si muovevano settori meno prevedibili.

A quanto sembra aveva molti contatti in favore di Bergoglio il card. Severino Poletto, già arcivescovo di Torino. Poletto, che è uscito dalla rosa dei votanti subito dopo il Conclave, è sempre stato molto vicino al card. Sodano, il Segretario di Stato prima di Tarcisio Bertone. E cardinali molto vicini a Bertone stesso cercavano consensi in favore di Bergoglio. “Bertone dice che è manovrabile”…è una frase che è stata pronunciata in quegli incontri. In realtà anche altri italiani hanno rapidamente risposto all’appello. Secondo alcuni era soprattutto per timore di Scola.

Quanto fosse “manovrabile” Bergoglio è apparso chiaro al card. Bertone molto rapidamente. Non è stato neanche inserito nel consiglio degli otto porporati di tutto il mondo creato per affiancare il Papa nella riforma della Curia e della Chiesa, ed è stato rapidamente sostituito alla guida della Segreteria di Stato. E certamente negli ultimi mesi trascorsi da Bertone come Segretario di Stato papa Bergoglio non si è affannato a consultarlo di frequente.

Ma sembra che adesso non pochi cardinali di Curia che avevano risposto all’appello sono un po’ pensosi. Per non parlare dei “ratzingeriani” che sembrano patire una regale caduta in “disgrazia” a ogni livello; forse per opera più di consiglieri orientati e pregiudizievoli che per volontà del Papa stesso. Che però accoglie i suggerimenti…

© LA STAMPA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...