Due motivi di amarezza. Una lettera in Redazione

Caro Direttore,

ho appena finito di leggere sul CORRIERE DELLA SERA di oggi, 18 dicembre, pag. 25, due notizie che mi hanno colpito e (devo dirlo) anche amareggiato, tanto che sento il vivo desiderio di condividere la mia tristezza con i fratelli che so essere sulla mia stessa lunghezza d’onda e cercare conforto presso di loro. Ebbene: da un lato leggo che, “dopo TIME, anche “The Advocate” la più antica rivista della comunità gay USA, elegge Papa Francesco “persona dell’anno 2013″ in virtù della famosa frase pronunciata da lui sull’aereo: “Se qualcuno è gay e cerca il Signore in buona fede, chi sono io per giudicare?” Dall’altro, leggo che il Papa ha rimosso dal suo incarico il Card. Raymond Burke che avrebbe disobbedito al suo invito a non enfatizzare troppo la battaglia su aborto e matrimonio gay che lo ha sempre visto protagonista, per occuparsi maggiormente delle questioni definite essenziali dal Papa e cioè fede, dignità umana e lotta alla povertà.

cq5dam.web.800.800 (1)Marcia per la vita- movimenti anti abortistiOvviamente io non conosco i termini nei quali si è svolta la “discussione” tra il Papa e il Cardinale, il quale avrebbe obiettato (e devo dire sommessamente che, secondo me, ha ragione lui) che nulla è più essenziale della tutela della vita umana in ogni sua fase e può anche darsi che il “CORRIERONE”, per dare torto al Cardinale sui problemi “pro vita” , abbia esagerato il tono della sua risposta, tanto che si affretta a sottolinearne la scelta dei paramenti più solenni e lussuosi in contrasto con le direttive di maggiore sobrietà e umiltà impartite dal Papa. Però un eterno dubbio mi torna in mente (e spero non sia ispirato dal demonio): è mai possibile che il Papa non si renda conto che ogni sua parola viene sfruttata dai laicisti in senso contrario a quello che lui intendeva per portare acqua al loro mulino anticristiano? E infatti ecco i gay americani che lo eleggono “Uomo dell’anno” perché “avrebbe già avviato la riflessione” sui matrimoni omosessuali ed ecco la confusione aumentare nelle menti dalla fede debole o incerta. E’ mai possibile che egli ritenga la difesa ad oltranza della vita umana, dal concepimento alla fine naturale, meno importante dei problemi economici mondiali? Non è stato Gesù Cristo a dire: “I poveri li avrete sempre con voi?” Ma ai suoi tempi non si sarebbe neppure lontanamente pensato al peccato di aborto o di eutanasia, perché stampato nel cuore del popolo di Dio c’era già il V comandamento del Decalogo: NON UCCIDERE.

E invece ecco che ora tanti cattolici dalle idee confuse finiscono per accettare l’aborto e l’eutanasia come diritti inalienabili, adducendo quella solita stupida frase che sento pronunciare da tanti fedeli frequentatori della Messa domenicale: io non abortirei mai ma non posso imporre la mia idea a chi non la pensa come me; oppure: la vita ci appartiene e possiamo farne ciò che vogliamo. E’ naturale che si diffondano anche nel popolo di Dio certi atteggiamenti mentali contrari al Catechismo della Chiesa Cattolica se lo stesso Vicario di Cristo, il successore di Pietro, adotta un linguaggio poco chiaro o manifesta disaccordo con chi difende ad oltranza il valore supremo della vita umana, rifiutando la S. Comunione a chi si dichiara favorevole a certe disumane aberrazioni.

Tutto ciò non è mai avvenuto durante i pontificati di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI. Forse ora i cattolici dovranno rassegnarsi a negoziare i valori fondamentali della loro vita?

La mia amarezza è grande. L’unico conforto che provo quando rifletto su questi argomenti è affidarmi allo Spirito Santo e alla Madre di Dio.

Grazie per avermi letto.

Carla D’Agostino Ungaretti

© RISCOSSA CRISTIANA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...