Una “vaticanata” all’Assunta

La Sala Stampa della Santa Sede, anziché diffondere la voce del Romano Pontefice, si sta occupando dell’immagine mediatica della persona privata di papa Francesco, facendo un pessimo servizio.

Dal canale Youtube ufficiale del Centro Televisivo Vaticano (CTV), leggiamo la descrizione del filmato dell’Angelus dell’Assunta di Francesco:

Da 61 anni nessun Papa si era più affacciato alla finestra più celebre del mondo, il giorno dell’Assunta. Lo fa Papa Francesco e le sue sono le parole di un figlio verso la Madre amata e un inno alla «piena di grazia» che, come narra il Vangelo della solennità dell’Assunzione, è Colei che ha creduto alla promessa di Dio diventando Madre di ogni uomo.

Come potete ascoltare, il telecronista ripete, parola per parola, la descrizione del filmato.

Confessiamo di intuire – attraverso queste parole – una bella ciliegina sulla torta, alquanto perversa; un inno all’ipocrisia, alla menzogna più becera, un marketing degno di uno staff a servizio del Demonio.

Una “vaticanata” vera e propria!

Alla CTV si sono dimenticati che da 61 anni i Pontefici si erano SPOSTATI ALLA FINESTRA DI CASTEL GANDOLFO – celebrando una Messa pontificale in onore della Regina del Cielo e della terra -, non erano alle Bermuda a prendere il sole, né al lussuoso residence di Santa Marta a meditare come passare la giornata.

Qui il Vaticano fa apparire il gesto di Papa Francesco come un gesto NUOVO: questo è marketing, un “inno mediatico” che sfocia nel culto della personalità.

Vi è un messaggio, più o meno velato, che vuole far pensare che papa Francesco, a differenze dei suoi venerati predecessori, non va in vacanza e non si riposa, dando importanza all’Assunta?

Alla CTV dovrebbe sapere meglio di noi (avendo i filmati e le registrazioni audio) tutti i predecessori di papa Francesco – tre dei quali elevati agli altari dallo stesso papa regnante (ammesso che questi riti abbiamo ancora significato) – si recavano a Castel Gandolfo non in vacanza, ma per incontrare il popolo dell’unica parrocchia cittadina e celebrare, come dicevano poc’anzi, la Santa Messa Solenne dell’Assunta, concludendo con la recita dell’Angelus assieme al popolo.

È forse credibile che S. Giovanni Paolo II – il papa “tutto di Maria” – il 15 agosto di ogni anno, a Castel Gandolfo, passasse il tempo a nuotare in piscina, senza occuparsi della solennità di Assunzione in Cielo del B. V. Maria? Il Papa mariano per eccellenza “non ardiva parole di Figlio verso la Madre amata” da Castel Gandolfo?

Siamo seri, per favore!

Un servizio più vergognoso e becero, la CTV non poteva farlo. Ma ormai non c’è più limite alla mancanza di buon senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...